Pagnottelle con esubero di pasta madre

Il Piatto Giusto per…..essere farcito e piastrato!
Ottime queste pagnottele per essere farcite perchè sono basse,la crosta è sottile e si adattano a qualsiasi ripieno. Io, per esempio, le adoro farcite di patate peperoni e porcini e scaldate appena un attimo. Se poi siamo così bravi da coordinare l’uscita dal forno con la cena, non c’e’ niente di meglio che spaccarle a metà e farcirle con la mortadella appena affettata. Provate voi i vari abbinamenti, io attendo i vostri suggerimenti e quello che ci incuriosisce di più sarà spunto per una prossima ricetta…….

Qui trovi la ricetta base: lievito madre

Punteggio ricetta

  • (5 /5)
  • 5 ratings

, ,

Istruzioni

  1. Sciogliamo l'esubero acclimatato nell'acqua con lo zucchero e sempre mescolando aggiungiamo la farina e il sale.
  2. Impastiamo per una decina di minuti fino ad incordatura, cioè fino a quando l'impasto non si stacca dalle pareti della planetaria o dalle mani se impastiamo a mano.
  3. Poniamo sulla spianatoia e formiamo un panetto che andremo a sistemare in una ciotola unta di olio evo, copriamo con pellicola e facciamo lievitare in un luogo caldo e riparato per 2 ore.
  4. Riprendiamo l'impasto e pesiamolo, dovrebbe pesare circa 1100 gr. A questo punto dovete decidere quanti panetti fare, io ho fatto 8 panetti da 134 gr circa.
  5. Roteateli bene sulla spianatoia aiutandovi con un po' di farina di semola in modo che vengano belli lisci e poi stendete con in mattarello a formare un cerchio o un ovale.
  6. Ponete a lievitare direttamente sulla leccarda del forno adagiati su carta forno e coperti con pellicola per altre tre ore o comunque fino al raddoppio. Ricordate di distanziarli bene, io ho fatto due teglie.
  7. Accendete il forno e infornae a 200° per 25/30 minuti, non devono colorirsi ma solo cuocere.

Be Social

About Chef

Ricette correlate